Questa serie pittorica è stata concepita principalmente durante l’epidemia del coronavirus. Dopo un momento di siderazione che ha inibito ogni slancio creativo,
sono sopraggiunte la tristezza e l’inquietudine per il prossimo, la famiglia e gli amici, la sofferenza paralizzava il mio cuore. Bisognava uscire
da questo tumulto interiore che aveva interrotto il filo della creazione. E fu il «Risveglio». Ho concepito un ciclo di quadri gioiosi come a scongiurare la fatalità.
Questa serie pittorica è stata esposta per la prima volta a Firenze, alla Galleria Merlino, ArtExpertise.